Presentazione Paolo De Santis

” Serve poter finalmente ricostruire un percorso poetico fin qui appartenuto a pochi e metterlo a disposizione di coloro che sapranno leggerlo: scopriranno allora gli spazi segreti di strani giardini, la fierezza misteriosa dei grandi totem e il gioco magico delle piccole “poulie”. S’accorgeranno che non vi è finzione, che un soffio animato percorre i legni e li fa muovere. ”